Collaborazioni | 29 Luglio 2014 | Fabio Ciarla

Vinopedia – Il Barolo e le Langhe ‘Patrimonio dell’Umanità’: quando il vino diventa cultura

La notizia è di qualche settimana fa, una porzione di territorio nazionale da sempre coltivata a vigna (che dà vita ad alcuni tra i migliori vini del Paese) è stata inserita tra le aree “Patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco. Langhe, Roero e Monferrato entrano così negli otto territori vitivinicoli che nel mondo godono di questo riconoscimento, è la prima volta per l’Italia che in questo modo – bello a sapersi in un momento di così alto pessimismo da queste parti – con 51 siti sotto tutela Unesco su 1001 totali si pone alla guida della classifica dei 191 Paesi con più “Patrimoni”, la World Heritage List.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.