Comunicati | 9 Dicembre 2017 | Fabio Ciarla

 “Assapora la Lettonia” a Milano fino al 10 dicembre

Una due giorni di incontri riservati a operatori e stampa (4 e 5 dicembre) e poi il via all’apertura al pubblico a “L’Artigiano in Fiera” a Rho Fiera con uno stand e pop-up restaurant dove si potranno degustare le specialità lettoni e conoscere da vicino il paese baltico

La Lettonia si presenta in Italia con un’interessante offerta turistica e gastronomica che nulla hanno da invidiare al resto d’Europa. Per farlo ha scelto Milano, con due giornate di incontri per operatori e investitori ma anche una ricca presenza all’interno de L’Artigiano in Fiera – fino al 10 dicembre Rho Fiera Milano, pad. 7 stand R63, con il progetto “Assapora la Lettonia”. Claim che non poteva essere più centrato dato che stiamo parlando di una nazione piccola e giovane, tradizionalmente accomunata ai Paesi Baltici ma con peculiarità proprie, culturali e paesaggistiche, e con un’offerta culinaria sorprendente. Il tutto in vista anche dei grandi festeggiamenti attesi per il 2018, quando il Paese festeggerà i 100 anni dalla fondazione, come evidenziato dagli interventi di S.E. Artis Bērtulis, Ambasciatore della Repubblica di Lettonia in Italia, sia negli incontri per gli investitori svolti in città sia nello stand istituzionale in fiera durante l’inaugurazione, dove è intervenuto anche il dott. Gabriele Alberti, Amministratore Delegato e Direttore generale de “L’Artigiano in Fiera”.

PRODOTTI & CHEF ECCELLENTI
Sempre Milano, con l’EXPO del 2015, aveva fatto da palcoscenico al primo intervento in Italia della Lettonia, che oggi punta sul food & drink grazie alla vasta produzione biologica e a eccellenze uniche, dagli smoothie ai succhi, passando per ottima birra, sidro e una bevanda tradizionale di mele cotogne; nel cibo si possono assaggiare pesci di fiume e lago come il persico e la lampreda, e quelli di mare come aringhe e sardine affumicate, poi molta carne sia lavorata (salumi) sia da cucinare, con il pregiato cervo a farla da padrone. Infine formaggi, funghi, pane di segale e biscottini alle spezie natalizi per completare una varietà incredibile, sapientemente presentata dalle masterclass degli chef Ēriks Dreibants e Juris Dukaļskis del Restaurant 3 di Riga e da un menù che in fiera premierà tutte le materie prime lettoni nel pop-up restaurant del padiglione 7 stand R 63. Fino al 10 dicembre infatti sarà possibile assaggiare piatti a base dei famosi piselli grigi lettoni (già nel mirino di Slow Food), gli Spratti (le sardine), il merluzzo e infine i dolci come la torta Cielavina o il cremoso di formaggio al balsamo di Riga e terra di Rupjmaize.

PICCOLO PAESE, GRANDI POTENZIALITA’
Uno sforzo importante per approfondire la conoscenza del Paese baltico, grande come Danimarca e Svizzera messe insieme ma con solo 2 milioni di abitanti. Immensi spazi incontaminati quindi, 500 km di spiagge bianchissime e temperature che solo in pieno inverno diventano effettivamente nordiche.
Ad oggi gli italiani sono il secondo mercato turistico dell’Europa occidentale dopo l’Inghilterra per la Lettonia, discorso a parte ovviamente per i Paesi limitrofi e la Russia; con questa operazione si punta a stringere ancora di più questo legame grazie all’ampia offerta di strutture per l’accoglienza di alto livello, già al centro di un notevole flusso turistico legato al mondo degli affari e del benessere. D’altronde la Lettonia è nella zona Euro solo dal 2014 e vuole recuperare terreno in fretta, spingendo sulle bellezze artistiche e naturali, sulla capitale ma anche su una gastronomia ricercata e a contatto con la natura.
Per esempio, avete mai mangiato delle piccole pigne candite?
Bene, se l’idea vi intigra la Lettonia è la destinazione delle vostre prossime vacanze.

AGENZIA PER GLI INVESTIMENTI E LO SVILUPPO DELLA LETTONIA (LIAA)
Tutti gli eventi rientrano nel programma dei “Giorni della Lettonia in Italia”, organizzati dall’Agenzia per gli Investimenti e lo Sviluppo della Lettonia (LIAA) in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Lettonia in Italia, a coordinare tutto il lavoro Andra Minkeviča, Capo della Rappresentanza in Italia della LIAA.
La LIAA è un’agenzia governativa lettone per la promozione dello sviluppo delle imprese, che agevola gli investimenti stranieri e, parallelamente, aumenta la competitività degli imprenditori lettoni sia sul mercato interno che estero. Con oltre 20 anni di esperienza nell’attrazione degli investimenti esteri in Lettonia e nella promozione del commercio estero, e con 20 uffici di rappresentanza all’estero, l’Agenzia fornisce servizi personalizzati in base alle esigenze dei clienti – informazioni gratuite su tutti gli aspetti degli affari in Lettonia, incluso la possibilità di finanziamenti, contatti e incontri con partners, aziende di servizio specializzate, istituzioni governative, municipi, e tanto altro.
L’ufficio della LIAA in Italia funziona presso l’Ambasciata della Repubblica di Lettonia in Italia.

 

LISTA PRODOTTI TIPICI LETTONI PRESENTI AD “ASSAPORA LA LETTONIA”

– Pane di segale (Saldus Maiznieks http://www.saldusmaiznieks.lv/us)

– Spratti e Sardine del mare Baltico affumicate, sotto l’olio ecc. (Kolumbija http://www.fish-pk.lv/ e Karavela http://kaija.lv/lv)

– Salmone affumicato (Zilā lagūna http://www.zila-laguna.lv/en)

– Formaggi (Limbažu siers http://www.foodlatvia.lv/producer/limbazu-siers, Latvijas piens http://www.lvpiens.lv/en e Jaunpils pienotava http://en.jaunpilspienotava.lv)

– Salumi e carni affumicate (Rēzeknes gaļas kombināts http://www.rgk.lv/en)

– Birra (Aldaris https://aldaris.lv/, Tērvete http://www.tervetesal.lv e Valmiermuiža http://www.valmiermuiza.lv/en)

– Dolci (Laima http://www.laima.lv/en)

– Succhi e dolci a base di frutta (Very Bery https://www.veryberry.lv)

– Prodotti biologici come salse, succhi, dessert ecc. (Lat Eko Food http://www.latekofood.lv/en)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.