Collaborazioni | 6 Settembre 2011 | Fabio Ciarla

Se l’agricoltore deve anche fare i conti con gli animali (non solo quelli a due zampe!)

Dopo le solite, ormai, sirene da “stagione meravigliosa” per la vendemmia 2011 si sta aprendo, finalmente, la seria riflessione degli addetti ai lavori. Anche Assoenologi è andata dietro alla moda delle previsioni, sperando forse nella profezia che si auto avvera, e invece il presidente Martelli ieri ha dovuto chiarire che per fare un vero bilancio bisognerà aspettare fine settembre.

Si perché il gran caldo avrà pure mantenuto le uve sane ma in molti casi le ha semplicemente asciugate, senza portarle a maturazione completa.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.