Collaborazioni | 18 Ottobre 2006 | Fabio Ciarla

Dal vino alla gastronomia è ‘Salento d’amare’

Non è una regione, non è un tratto di costa o un insieme di comunità collegate da chissà quale elemento in comune, se non fosse banale si dovrebbe descrivere il Salento come un popolo e una cultura assolutamente originali. Originali nel senso di consciamente e volontariamente portatori di valori autoctoni, per usare un termine enologico, ma senza la chiusura verso l’innovazione.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.