Collaborazioni | 18 Ottobre 2017 | Fabio Ciarla

Per conoscere l’Abruzzo, i suoi vini e il suo patrimonio culturale, ora ci sono i “Percorsi”

Si chiama “Percorsi” ed è la strada scelta dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo per promuovere in modo nuovo la bellezza, la storia, la natura, il paesaggio e i vini della Regione

Un sito, una APP, una cartina ma soprattutto un’esperienza offerta al visitatore, al turista di ogni tipo. Non è solo uno schema dedicato a chi vuole approfondire la produzione vitivinicola della regione, che pure conta su circa 200 cantine sparse nell’eterogeneo paesaggio abruzzese, ma a chiunque si avvicini a questa regione con curiosità. E di aspetti originali ce ne sono moltissimi, come spiegato alla conferenza stampa di presentazione di “Percorsi” tenutasi lunedì 16 ottobre nel bellissimo Convento Michetti di Francavilla al Mare dal Presidente del Consorzio Valentino Di Campli insieme all’assessore regionale all’Agricoltura Dino Pepe. Ad approfondire la nascita e gli aspetti tecnici dell’iniziativa ci hanno pensato Valentina Di Camillo, produttrice e consigliere del Consorzio dalla quale è partita l’idea del progetto, e i responsabili dell’agenzia Circle Studio, che ha realizzato praticamente i materiali dedicati al turista.

 

Continua a leggere su Corriere del Vino

Una replica a “Per conoscere l’Abruzzo, i suoi vini e il suo patrimonio culturale, ora ci sono i “Percorsi””

  1. […] Per conoscere l’Abruzzo, i suoi vini e il suo patrimonio culturale, ora ci sono i “Percorsi” […]

Rispondi a L’Abruzzo enoturistico si mette in marcia con i Percorsi del Consorzio Tutela Vini | Enoagricola – Audio blog su vino e agricoltura Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *