Collaborazioni | 12 Luglio 2017 | Fabio Ciarla

Il Turcotto, dove il pesce (in tavola) ha le sue stagioni

L’alta qualità della materia prima è fuori discussione, la gentilezza nel servizio anche, i meravigliosi colori del tramonto sul mare arrivano all’ora giusta e… molto altro al Ristorante Turcotto di Anzio

Siamo ormai così abituati ad avere tutto sempre a disposizione, 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno zucchine, carne, uova (potrei continuare) che abbiamo dimenticato qualsiasi stagionalità della frutta o della verdura, così come – per esempio – delle uova o dei funghi. Personalmente, con una famiglia di contadini alle spalle, più o meno so quando maturano le fragole e quando trovare carciofi freschi, ma una cosa mi mancava: la stagionalità del pesce.

 

Continua a leggere su Corriere del Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.