Collaborazioni | 27 Luglio 2017 | Fabio Ciarla

Collisioni 2017, un altro anno record per il Progetto Vino di Ian D’Agata

Tantissime le realtà vinicole nazionali che hanno partecipato all’appuntamento, felici di confrontarsi e far conoscere i propri vini a sommelier, giornalisti, ristoratori e buyer

Il record è forse nei numeri, oltre 70 esperti di tutto il mondo con nomi di altissimo livello come Steven Spurrier, ma soprattutto nei risultati raggiunti dalla quarta edizione del Progetto Vino ideato e coordinato da Ian D’Agata per il Festival Agri-Rock Collisioni a Barolo. Primato assoluto anche nella durata della presenza degli ospiti, provenienti da 15 Paesi diversi, con più di una settimana di visite e degustazioni nelle Langhe dal 12 al 19 luglio. Nel Castello di Barolo, come sempre, si sono concentrati gli appuntamenti di degustazione distribuiti in tre sale con l’aggiunta di un quarto spazio, denominato Agrilab, che diventerà sede permanente delle iniziative collegate al progetto vino e da quest’anno anche “food” di Collisioni.

Continua a leggere su Corriere del Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.