Rubriche | 26 ottobre 2017 | Roma&Dintorni

Cena Ecumenica dell’Accademia Italiana della Cucina

Il formaggio è stato il tema della conviviale ecumenica, e delle attività annuali 2017, dell’Accademia Italiana della Cucina. Il club di appassionati gourmand fondato da Orio Vergani e riconosciuto come “Istituzione Culturale” dal Ministero per i Beni Culturali, organizza ogni ottobre una serata per dare appuntamento idealmente a tutte le 218 Delegazioni territoriali italiane e le 68 sparse nel mondo, che si riuniscono nello stesso giorno incentrando l’evento sul tema dell’anno. Le Delegazioni di Roma – Nomentana – Aurelia e Castelli Romani si sono trovate giovedì 19 ottobre nel nuovo ristorante “Barrique” dell’azienda vitivinicola Poggio Le Volpi a Monte Porzio Catone.
Dall’antipasto al dolce lo chef resident Daniele Corona e il maestro pasticcere Andrea Riva Moscara hanno preparato un menu adatto ad esaltare il formaggio nelle sue varie espressioni, dalla ricchezza produttiva italiana e francese fino alle specialità della cucina tradizionale abbinate al pesce. In particolare spazio al tagliere di formaggi (Hoamatkas dell’Alto Adige, Caciocavallo Podolico del Molise, Taleggio di Bufala della Lombardia, Caprino della Loira dalla zona di Sancerre, Livarot della Val D’Ay Reo nella Francia settentrionale, Carublu erborinato affinato con rum e fave di cacao dalla Germania, Pecorino del Lazio affinato con vinaccia di Baccarossa, uno dei vini di Poggio Le Volpi), seguito da spaghetti cacio e pepe, ravioli ripieni di caciotta e maggiorana con salsa di pomodorini, arzilla ripiena di provola affumicata e lattuga romana con nocciole e maionese allo zenzero. Per il dolce Riva Moscara ha pensato alla spuma di caprino con sablè alla vaniglia. Il tutto abbinato ovviamente ai vini dell’azienda Poggio Le Volpi: Asonia – Frascati Doc Brut Metodo Classico, People – Frascati Superiore DOCG, Donnaluce – IGP Lazio Bianco (in magnum),  Cannellino di Frascati DOCG.
Una serata ricca di spunti, a cominciare dalla pubblicazione del Centro Studi Nazionale dal titolo “L’uso dei formaggi nella cucina della tradizione regionale” che, insieme alla rivista mensile e ad una fervida attività editoriale, completa il panorama di contenuti di qualità diffusi dall’Accademia Italiana della Cucina.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *