Collaborazioni | 28 Aprile 2017 | Fabio Ciarla

Buone notizie, il vino “bio” è sempre più apprezzato

Per un comparto in difficoltà, almeno nel Lazio, è bene tenere presenti quali sono le tendenze e gli andamenti del mercato.

Bene, l’ultima ricerca Wine Monitor Nomisma (sui dati FIBL) ha evidenziato una forte crescita del vino “bio”, il che apre nuove porte ai territori dei Castelli, dell’Agro Pontino e della Tuscia, dove le condizioni climatiche e i territori particolarmente vocati, permettono più facilmente produzioni biologiche.

Continua a leggere su TerreLab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.