Blog | 4 Maggio 2016 | Fabio Ciarla

Borgo diVino apre le porte all’enologia nazionale con “Vini d’Italia: the best of”

Seconda edizione per l’appuntamento enofilo organizzato nella splendida Nemi, ai Castelli Romani, che con i sommelier FISAR allarga l’esperienza anche ai vini di altri territori

Già lo scorso anno ci divertimmo molto, ci era piaciuto il format e lo spirito attivo e giovane degli organizzatori, ma questo Borgo DiVino 2016 si preannuncia ancora più interessante. Oltre ai grandi vini laziali infatti ci sarà una speciale selezione denominata “Vini d’Italia: the best of”, con tre degustazioni tra sabato 7 e domenica 8 maggio e il consueto parterre di aziende con il proprio stand sparse nei vicoli di Nemi.

Le degustazioni (sbrigate a prenotarvi su CastelliExperience!) si terranno sempre nelle splendide sale di Palazzo Ruspoli e vedranno protagonista ancora la Delegazione Roma e Castelli Romani della FISAR, ovvero anche il sottoscritto. Ci stiamo studiando le liste dei vini e vi assicuro che ci sarà da divertirsi…

Il territorio sarà ovviamente protagonista, la prima delle quattro degustazioni in programma sarà infatti dedicata a “Le eccellenze del Lazio si raccontano e si bevono”, con un focus specifico sull’enologia laziale partendo da due prodotti di punta come il Frascati DOCG e il Cesanese del Piglio DOCG. Le altre invece saranno di respiro più ampio e coinvolgeranno i migliori territori d’Italia, dalla Sicilia alla Toscana, dal Barolo all’Amarone. Come detto, ci sarà di che stuzzicare la proprio passione per il vino, sia nelle degustazioni guidate sia nei banchi d’assaggio sparsi per il paese. Appuntamento quindi sabato 7 maggio dalle 11.30 alle 22 e domenica 8 maggio dalle 10.30 alle 21 a Nemi, affacciati sullo splendido lago omonimo e godendo dei profumi incontaminati dei Castelli Romani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.