Comunicati | 22 giugno 2018 | Fabio Ciarla

23-24 giugno: Rosexpo 2018, tutto pronto per la 5° edizione

Export vino: Le tendenze all’estero le dettano i millenials – Se ne parla a Lecce in occasione della quinta edizione di Rosexpo, il salone internazionale dei vini rosati
Al sen Dario Stefàno il Premio “Ambasciatore del vino rosato”
(23-24 giugno   Lecce)
Il vino italiano fa tendenza?
All’estero a decidere sono i milleanials, giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, famosi per essere costantemente connessi alla rete e di conseguenza al passo con le ultime tendenze. Si tratta di un quarto della popolazione mondiale e della più grande categoria di cosiddetti “influencers”e sono giovani che le tendenze le creano, raggiungendo anche il mondo del vino.
Oltreoceano, su un consumo di 30 milioni di ettolitri di vino, i millennials occupano la porzione più ampia (42%), contro il 20% della generazione dei loro predecessori.E in Italia? Secondo i dati elaborati da Wine Monitor-Nomisma i consumi di vino nel Bel Paese si attestano sui 22,5 milioni di ettolitri e di questa torta, i millennials rappresentano una fetta di appena l’11%, mentre la generazione X (quella precedente: 1965-1979) ne rappresenta il 34%. Per il 76% scelgono vino rosso; il 75% il bianco e 74% gli spumanti. Ed è proprio oltreoceano che guarda la quinta edizione di Rosèxpoil salone internazionale dei vini rosati organizzato anche quest’anno da deGusto Salento, l’associazione dei produttori di Negroamaro, a Lecce.“Il vino rosato visto oltreoceano” (ore 16,30 al MUST, il Museo storico di Lecce (via degli Ammirati 11), è il tema dell’incontro che aprirà la due giorni di degustazioni al quale prenderanno parte Steve Kim, managing director di Vinitaly International,  Jean Marc Ducasse, ideatore di Pink rosè festival a Cannes, Ylenia Lucaselli, Global advisor della Southern Glazer’s Wine and Spirits, la seconda azienda di importanzione di vini in America e la giornalista italiana ormai residente negli USA Laura Donadoni, considerata tra le persone italiane più influenti negli Stati uniti.

L’evento continuerà, poi, nelle sale del Castello Carlo V dove alle 19,00 Stevie Kim, madrina di Rosèxpo, taglierà il nastro per dare il via alla degustazione dei vini rosati da tutto il mondo. In questa occasione sarà conferito al senatore Dario Stefàno il riconoscimento di “Ambasciatore del vino rosato”. «Vogliamo celebrare e ringraziare così l’impegno che ormai da molti anni il senatore Stefàno impiega nella promozione della cultura dei vini rosati – spiega Ilaria Donateo, presidente di deGusto Salento. È stato tra i primi a credere nell’importanza della valorizzazione del negroamaro come vitigno e del rosato come forma di vinificazione. È stato il promotore e sostenitore di politiche regionali prima e nazionali poi a sostegno di una filiera e di un sistema Italia che contribuiscono al rilancio di una categoria di vini che oggi sono i protagonisti dell’accordo in cui ben cinque consorzi credono e intorno al quale hanno iniziato ad attivare azioni di promozione comune. Insomma, se oggi ni siamo qui a celebrare la quinta edizione di Rosèxpo e abbiamo messo insieme quasi 300 etichette di vini rosati dal mondo è anche grazie a lui».

 

Fonte: Monica Caradonna Press Office Media Relations P.R.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *